#zadeigame
2 Febbraio 2015

Le Intolleranze Alimentari

Intolleranze alimentari

Cosa sono le Intolleranze Alimentari?

Le Intolleranze Alimentari derivano dalla fatica o dall'impossibilità dell’organismo di digerire un certo alimento.

Ciò può essere causato dallo stile di vita, da stati emotivi alterati, o può semplicemente essere dovuto dall'assunzione di antibiotici. Siccome non provocano reazioni violente ed immediate nell'organismo, l’individuo spesso non si accorge nemmeno di soffrirne.

I disturbi associati ad un regime alimentare che fa uso di alimenti non tollerati dal nostro organismo si manifestano quasi sempre con:

  • SINTOMI GENERALI
    stanchezza cronica, sonnolenza, ritenzione idrica, aumento della sudorazione, sovrappeso
  • APPARATO GASTRO-ENTERICO
    difficoltà digestive, gonfiore addominale, senso di nausea, dolore e crampi addominali, iperacidità gastrica, gastrite, diarrea, stitichezza, flatulenza, aerofagia, emorroidi
  • APPARATO CUTANEO
    orticaria, acne, eczema, dermatite, psoriasi, cellulite
  • SISTEMA NERVOSO
    cefalea, emicrania, alterazione dell’equilibrio, ansia, irritabilità, torpore mentale, scarsa memoria, difficoltà di concentrazione
  • APPARATO RESPIRATORIO
    difficoltà respiratoria, asma, tosse, raucedine, eccesso di muco, sinusite, bronchite ricorrente
  • APPARATO CARDIO-CIRCOLATORIO
    alterazione della pressione arteriosa, palpitazioni
  • APPARATO URO-GENITALE
    disturbi della libido, infiammazioni uro-genitali
  • SISTEMA MUSCOLO-ARTICOLARE
    crampi, spasmi, tremori muscolari, debolezza muscolare, dolori articolari e muscolari, infiammazioni muscolo-tendinee

 Come curarsi dalle intolleranze alimentari

Per capire se si è affetti da Intolleranze alimentari è innanzitutto fondamentale sottoporsi al F.I.T. (Food Intollerance Test) tramite un semplice prelievo di sangue.

In base al risultato ottenuto, seguendo diete specifiche ed eliminando dalla dieta l’alimento risultato positivo al test, si può riscontrare un netto miglioramento delle condizioni di salute.

I programmi alimentari devono sempre essere seguiti e concordati con un professionista esperto, per poter valutare le modalità più corrette e quelle che meglio si adeguano anche alle problematiche individuali.