#zadeigame

LA FARMACIA

Gli specialisti della salute di tutta la famiglia.

  • ieri

In 150 anni La Farmacia Zadei è passata di padre in figlio per sei generazioni ed ognuna di esse ha dato l’impronta del periodo che ha vissuto. Insieme a mortai ed alambicchi è passato per la Farmacia Zadei il travaglio del Risorgimento, la “Belle Epoque” della scienza nell’avvento del XX° secolo, il dramma della Grande Guerra, il Fascismo e la IIa Guerra Mondiale. Di questi 150 anni tutti i farmacisti della Famiglia Zadei sono stati puntuali attori e testimoni.

2014 Ad Agosto Farmacia Zadei si trasferisce nella sede di Via San Bartolomeo 26 e si rinnova nello stile della comunicazione con servizi sempre più all'avanguardia.

1997 Ai titolari Gustavo, Guido, Giorgio, Maria Marfurt e MariaLaura Candia si aggiunge la figlia Chiara attuale titolare, in società con la mamma, cui il papà Giorgio ha lasciato il timone dopo la prematura scomparsa nel 2008.
Giorgio lascia il segno nella storia della farmacia Bresciana non solo per aver creato, assieme alla moglie prima ed alla figlia poi, una della più grandi e moderne farmacie di Brescia, ma per aver militato tantissimi anni nel sindacato Titolari di Farmacia assieme all’amico Renato Grendene (Presidente ATF fino al 2008) e con lui dato alla farmacia Bresciana la moderna ed efficiente configurazione di cui tutti gli utenti possono godere oggi.

1972 La Farmacia Zadei si trasferisce nella sede di Via Vittorio Veneto 109.

1968 Dal 1968 la Farmacia è gestita del Dr. Gustavo Marfurt, quinta generazione degli Zadei Farmacisti; con la moglie Dr.sa Maria Laura Candia hanno negli ultimi anni cercato di creare un’azienda dinamica, che non sia solo un luogo ove si distribuiscono i farmaci, ma un vero centro di servizi di qualità dove i pazienti possono trovare il consiglio, l’assistenza e l’informazione qualificata in modo facile, cordiale e completo.

1934 Guido Zadei mentre stava ancora crescendo nel suo impegno di studioso e di intellettuale cattolico muore di peritonite alla giovane età di 51 anni. Angiola Zadei figlia di Guido eredita e porta avanti la Farmacia del padre.
Il professor Enea Grosso nella sua collana “le biblioteche italiane minori e private” cita la splendida biblioteca di Guido Zadei : più di 6000 libri “acquistati rinunciando a tante cose” come amava definirla lui stesso.

1929 La Farmacia a causa di un rinnovo locali viene trasferita in Via Vittorio Veneto al civico 2, ed il proprietario lo storico Guido Zadei, ne curò amorosamente la più fedele riproduzione. Il pezzo più importante è un raro mortaio in bronzo risalente al XV° secolo.

1925 In collaborazione con Piero Gobetti venne pubblicata la biografia scritta da Guido Zadei “l’Abate Lammennais e gli italiani del suo tempo”

1923 Il Farmacista Camillo Campagnoli succede nell’Ordine dei Farmacisti al Presidente Giorgio Tosana.

1920 Guido Zadei Fonda e dirige “Il Combattente” periodico in difesa degli eroici soldati

1918 Guido Zadei si arruola e combatte come fante in trincea nei Lupi Di Toscana nella Prima Guerra Mondiale, dove verrà decorato con una croce di guerra e due medaglie d’argento al valor militare.

1910 Sin dall’adolescenza Guido Zadei mostra il proprio interesse per la sfera culturale e politica. Entra appena diciassettenne nel movimento cattolico diventando collaboratore di Romolo Murri, il sacerdote protagonista della lotta cattolica fondatore della prima democrazia cristiana.

1905 Il sacerdote Romolo Murri fonda la Lega Democratica Nazionale partito politico dei cattolici ritenuto prima democrazia cristiana

1883 Nasce Guido Zadei

1860-1870 circa Lo scrittore e drammaturgo Bresciano Gerolamo Rovetta, che in quel tempo abitava nei paraggi, soleva frequentarne i locali e assistere talvolta alle riunioni del “partito d’azione”, da cui trasse l’ispirazione del “Romanticismo”.

1859 Il primo rinnovo locali da parte della Famiglia Zadei, che affida il compito di disegnare il nuovo progetto dei locali all’Architetto Rodolfo Vantini, celeberrimo autore della Porta Nuova a Milano e del Cimitero di Brescia.

1856 La Farmacia “Farmacia delle 2 rose” nel 1856 sorgeva in Via Dante al civico 9, proprio in questo periodo passa dalla Famiglia Civardi alla Famiglia del Dott. Zadei Giovanni Battista.

Fine del secolo XV° Compaiono in un vecchio documento i primi cenni alle farmacie Zadei insieme alla Farmacia Sant’Agata, ciò le dichiara le più antiche farmacie di Brescia.